Telecomando per cancello: le caratteristiche tecniche

Il telecomando per cancello rappresenta una grande comodità per aprire il cancello elettrico senza particolari sforzi, magari restando seduti in auto quando si deve entrare nella proprietà di casa. Certamente è indispensabile il telecomando per cancello automatico, avendo cura di cambiarlo quando diventa troppo usurato. Questi dispositivi infatti con il tempo possono diventare vecchi e non funzionare al meglio. Ma come orientarsi nella scelta di un telecomando per cancello? Consideriamo che esistono anche modelli di telecomando universale per cancello. Alcuni consigli potrebbero risultare importanti a questo proposito.

telecomando per cancello

Come si usa un telecomando per cancello

I telecomandi per cancelli elettrici, come abbiamo già specificato, costituiscono una grande comodità. Bisogna tuttavia essere consapevoli di come si usano, per poter farli funzionare al meglio. Lo scopo principale è quello sempre di aprire un cancello da remoto, ma per raggiungere questo obiettivo si può agire in diversi modi.

La prima modalità d’uso è quella della programmazione diretta. Quindi si deve provvedere all’acquisto di un telecomando, per poi effettuare l’adeguamento con la centralina del cancello.

Un’altra modalità d’uso potrebbe consistere nella duplicazione a partire da un telecomando già esistente, in modo che anche gli altri membri della famiglia possano disporre dell’opportunità di aprire il cancello elettrico senza troppi sforzi.

OffertaBestseller No. 2
Came Radiocomando bicanale TOP-432EE, 433,92 MHz, nero/grigio
  • Came Telecomando TOP-432EE, frequenza 433,92 Mhz 2 pulsanti
OffertaBestseller No. 3

I materiali di realizzazione

I telecomandi di vecchia data avevano come caratteristica principale il fatto di avere delle parti gommate. La funzione di questi elementi era quella di rendere i pulsanti più morbidi da utilizzare. Tuttavia erano spesso telecomandi che si usuravano molto facilmente.

Per esempio poteva accadere che, in estate, lasciando per lungo tempo il telecomando all’interno dell’abitacolo dell’automobile, le parti in gomma si potessero sciogliere lasciando una sensazione di appiccicato.

Invece adesso i telecomandi sono realizzati in plastica rigida e si caratterizzano per questo per essere più resistenti all’usura e alle eventuali cadute.

La disposizione dei pulsanti nel telecomando per cancello

La parte sicuramente importante del telecomando per cancello è costituita dai pulsanti. Di solito più telecomandi ci sono più cancelli si possono aprire. Il fatto che un telecomando contenga più pulsanti è anche un bel vantaggio e una grande comodità, perché si possono aprire diversi cancelli separati dall’abitazione, impostando su ogni pulsante una frequenza differente.

In genere, perché un telecomando per cancello elettrico funzioni al meglio, è necessario che il telecomando di origine abbia la stessa frequenza dell’elemento di destinazione. Ci sono però dei dispositivi universali che riescono a funzionare su più frequenze.

Come regolarsi con la frequenza

Ma come fare per regolarsi con la frequenza e comprendere di quale si tratti? Diciamo subito a questo proposito che in genere la frequenza dei telecomandi è indicata in maniera precisa dal produttore. La possiamo trovare sulla confezione del dispositivo oppure sul manuale di istruzioni.

Se abbiamo in casa un telecomando molto vecchio e non sappiamo dove riuscire a trovare la frequenza, possiamo ricorrere all’uso di un apparecchio che si chiama frequenzimetro. In alternativa esistono anche dei tester, che sono in grado anche di indicare se una duplicazione del telecomando è stata eseguita correttamente e quindi possiamo utilizzare il nostro dispositivo in maniera più pratica.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x