Telo per proiettori: caratteristiche da considerare nella scelta

Un telo per proiettori è spesso un elemento a cui si dà poco peso. Infatti molti badano alla qualità del proiettore, senza rendersi conto che il telo per proiettore rappresenta una parte importante nel sistema che permette di vedere i contenuti video come se si fosse davanti ad uno schermo grande. Comunque è un errore non investire un certo budget nei teli per videoproiettore, perché si pensa che il telo per la videoproiezione sarà sostituito dopo poco tempo. Infatti non ci si deve subito rivolgere ad acquistare prodotti che costano troppo poco, ma che si dimostrano di pessima qualità. Vogliamo darti alcune indicazioni per valutare l’acquisto di un telo per proiettare. Scopriremo insieme che sono molte le caratteristiche da tenere in considerazione.

telo proiettori

Quale colore scegliere per il telo per proiettori

Cominciamo dal colore per il telo per proiettori. Non si può non considerare questo elemento per un pannello per proiettore. La scelta più classica che si fa quando si tratta di scegliere degli schermi per proiettore è quella di optare per il colore bianco.

Questo colore infatti dà ampia luminosità e si presta bene a ricevere i contenuti proiettati perché non altera aspetti differenti come può essere quello della dinamicità.

Ma c’è un altro colore che, oltre al bianco, si sceglie spesso per uno schermo per videoproiettore. Si tratta del colore grigio. Questa colorazione presenta differenti vantaggi, perché, poiché insiste sulla profondità degli elementi scuri, migliora il contrasto. È in genere una soluzione che viene utilizzata per lo schermo da proiezione di dimensioni piccole.

Proiettore e telo: le dimensioni e il posizionamento

Per quanto riguarda le dimensioni, possiamo dire che in commercio troviamo teli per proiettori di diverso genere e di qualsiasi dimensione. In realtà non esiste una soluzione univoca e non si possono definire delle dimensioni standard, perché tutto dipende da caso a caso e in particolare dal contesto.

Possiamo tenere però come riferimento la regola generale, secondo la quale la base del telo dovrebbe essere circa il doppio della distanza di visione. Per ciò che concerne invece il posizionamento del telo, il principio base da rispettare è quello di non affaticare la vista. La distanza da terra dovrebbe essere perciò compresa fra 90 e 125 centimetri.

L’aspect ratio del telo per proiettori

Anche in questo caso non abbiamo una soluzione univoca, anche perché in commercio possiamo trovare tante alternative. Non è detto che tutte vadano bene per ogni situazione, ma anche in questo caso ci sono delle regole che possono servire da punto di riferimento.

Pensiamo per esempio al rapporto 1:1, che è un rapporto indicato specialmente per le proiezioni in specifici ambiti, come quelli scolastici.

Poi pensiamo al rapporto 4:3, che è l’aspect ratio consigliato per esempio in ambito aziendale per le conferenze. Per un uso più prettamente domestico, l’aspect ratio da tenere in considerazione, se vogliamo uno schermo molto ampio su cui vedere per esempio i film a casa, è il rapporto 16:9.

La cornice è un altro aspetto da valutare, dovremmo preferire il colore nero, per una questione di adattamento al contrasto dell’immagine.

5 4 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x