Cementite per legno: a cosa serve e applicazioni

La cementite per legno è un materiale particolarmente versatile che ci aiuta in tutti quei lavori di falegnameria e bricolage, quando abbiamo bisogno di sottoporre le superfici di legno ad una verniciatura. Nello specifico, se vogliamo spiegare la cementite per legno a cosa serve, dobbiamo dire che si tratta del fondo gessoso indispensabile per preparare il legno grezzo alla successiva fase di verniciatura. La cementite per mobili si presenta come una pittura bianca e opaca. È una sostanza piuttosto consistente, in modo che possa svolgere una funzione coprente e creare uno strato di rivestimento che si rivela spesso.

cementite per legno

Le caratteristiche più importanti della cementite per legno

Quando parliamo di cementite bianca per legno dobbiamo essere consapevoli di quali sono le sue caratteristiche più importanti. Infatti nemmeno la cementite colorata può sostituire la vernice vera e propria. Questo materiale rappresenta una sorta di fase intermedia fra la superficie in legno grezza e la vernice che viene passata nella fase finale.

Quindi, se vogliamo sapere come usare la cementite, possiamo dire che essa ha la funzione di coprire in maniera totale l’aspetto naturale del legno per poi passare alla fase della verniciatura vera e propria.

Bestseller No. 2
Cementite tassani 500 ml
  • cementite universale
OffertaBestseller No. 3
Cementite inodore tassani 500 ml
  • cementite universale inodore

Le tipologie

Per quanto riguarda la cementite per legno dobbiamo distinguere alcune tipologie. Per esempio c’è la cementite ad acqua per legno, che si contraddistingue per la sua proprietà di asciugarsi in breve tempo e va passata sulle superfici soprattutto utilizzando pennelli a setole sintetiche.

Come secondo tipo possiamo nominare la cementite fatta a base di solventi, che sono degli oli in genere impiegati come per esempio l’acqua ragia o il petrolio bianco. Questa cementite per legno andrebbe stesa con un pennello a setole naturali, di solito impiega più tempo per asciugarsi.

C’è anche un’altra differenza che contraddistingue questi due tipi di cementite. Infatti quella a base acquosa rilascia meno fumi, anche se per la sua stesura è sempre fondamentale utilizzare guanti e mascherina.

Nominiamo anche la cementite spray, che è un prodotto realizzato in bombolette, che facilita il lavoro specialmente quando si tratta di lavorazioni complesse.

L’applicazione della cementite

Prima di passare la cementite, bisogna preparare le superfici di legno. Ci dobbiamo assicurare, infatti, che queste risultino sempre asciutte e pulite. Così evitiamo la formazione di qualsiasi irregolarità. Nel caso in cui passiamo la cementite su legno verniciato, dobbiamo ricorrere ad una levigatrice o alla carta abrasiva.

La cementite dovrebbe essere applicata in ambienti con determinati requisiti, in modo che la temperatura non superi i 30 gradi e che l’umidità ambientale non vada oltre il 60%. Il materiale in questione può essere steso con pennelli o rulli, questi ultimi da usare soprattutto sulle superfici piuttosto grandi.

Dopo l’applicazione si deve aspettare circa due giorni, in modo che il prodotto possa asciugarsi completamente. Nel frattempo la superficie non deve essere esposta alla luce solare. Nonostante sia più conosciuta la cementite per legno, il suo uso non riguarda soltanto le superfici di questo materiale, ma può riguardare anche i muri, quando è necessario coprire macchie di diversa tipologia.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x