Compostiera domestica: tipologie e funzionamento

La compostiera domestica è uno strumento molto utile che va oltre la semplice funzione di contenitore per i rifiuti organici che vengono prodotti nell’uso domestico. Infatti questo strumento risulta importante per avviare il processo di compostaggio, quel meccanismo di carattere biologico che consente di decomporre gli scarti e trasformarli in compost. Quindi rappresenta un modo che va a vantaggio dell’ecosostenibilità, perché si può eliminare l’organico casalingo, promuovendo l’aspetto più green della sua eliminazione.

compostiera domestica

La compostiera da balcone

Alcuni per esempio trovano molto comodo possedere una compostiera da mettere sul balcone. In generale comunque nella scelta del posto giusto in cui collocare la compostiera un ruolo fondamentale è rappresentato dall’esposizione al microclima che si viene a creare nell’ambiente.

Per ottenere un risultato soddisfacente in termini di formazione del compost, è necessario che ci sia una temperatura non molto calda. Inoltre gli scarti non dovrebbero essere eccessivamente bagnati.

L’idea è quella di fare in modo di calcolare bene la pendenza del pavimento anche nel balcone, in cui si colloca la compostiera, per evitare i ristagni d’acqua. Ogni tanto si dovrebbe mescolare meglio il composto all’interno del contenitore, per favorire il lavoro di composizione dei batteri.

No products found.

Le tipologie e la grandezza

La grandezza e la tipologia di compostiera domestica da acquistare variano in base allo spazio che abbiamo a disposizione per la sua collocazione. Per esempio chi ha un grande giardino può valutare l’acquisto di una compostiera abbastanza grande.

Ci sono i modelli in polipropilene, che sono molto adatti da tenere in giardino, sono facili da pulire e contengono bene i residui senza sprigionare nell’aria cattivi odori.

Se disponiamo la compostiera sul terreno del giardino, possiamo scegliere anche un modello con un sistema di fissaggio al terreno, in modo che il contenitore non sia soggetto ad eventuali danni.

Ci sono anche le varianti ruotanti. In questo caso significa collocare la compostiera su un supporto sopraelevato e girando su un perno si può smuovere anche il compost, mescolando così le varie parti.

Che cosa mettere all’interno della compostiera domestica

Ma come fare in modo che la compostiera domestica agisca nel migliore dei modi? Tutto dipende dai residui che mettiamo all’interno del contenitore. In genere si collocano all’interno della compostiera domestica gli scarti di cibo, come per esempio i resti di frutta, e le piante.

Se collochiamo delle piante che intendiamo gettare, sarebbe importante spezzettare rametti e foglie. Non va assolutamente gettato all’interno della compostiera il materiale plastico o metallico. Inoltre si dovrebbe sempre evitare di inserire parti di elementi verniciate e trattate chimicamente.

Come utilizzare il compost

Attualmente c’è una grande attenzione nei confronti del rispetto dell’ambiente. Per questo molti scelgono di avere una compostiera domestica con cui realizzare il fertilizzante naturale da utilizzare per le piante in giardino o per le piante che teniamo in casa o sul balcone.

Infatti la creazione di effetti positivi, come l’umidità e l’aerazione, favoriscono il lavoro di trasformazione da parte dei batteri che dagli scarti riescono a ricavare un concime naturale che si può utilizzare come nutriente aggiuntivo per le piante e per i fiori.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x