Lo schiacciapatate, un utile accessorio in cucina

Se siamo interessati ad acquistare uno schiacciapatate, dobbiamo considerare il fatto che sul mercato ne esistono molti modelli. Una grande varietà che spesso può disorientare, perché dovremmo essere nelle condizioni di sapere quali sono i criteri di acquisto da considerare quando vogliamo acquistare un utensile di questo tipo, il quale si rivela molte volte piuttosto utile per preparare in maniera veloce e facile i nostri migliori piatti. Per lo schiacciapatate prezzo e design di ogni tipo, ma a fare la differenza sono molti altri dettagli che dovremmo tenere in considerazione.

schiacciapatate

Le tipologie dello schiacciapatate

Quando pensiamo allo schiacciapatate, ce ne vengono in mente subito almeno due tipologie, che hanno delle caratteristiche diverse e che si adattano ai vari tipi di utenti. C’è, per esempio lo schiacciapatate manuale, che non ha meccanismi elettronici e si basa sullo sforzo compiuto dall’utente.

Sono in genere degli strumenti molto facili da usare e che servono a schiacciare le patate o altre verdure, attraverso un pestaggio con una testa piatta con fori.

Fra gli schiacciapatate manuali ci sono anche degli utensili che hanno la tipica forma di una pressa: le verdure si collocano all’interno ed esercitando una forza si ottiene una crema.

Ci sono poi invece gli schiacciapatate di tipo elettrico, che sono degli strumenti più sofisticati. Funzionano attraverso la messa in moto di un motore elettrico che aziona una lama. Questa macina le verdure, in genere introdotte già cotte.

Bestseller No. 1
Schiacciapatate Alluminio
  • in duralluminio misure: Ø 9,5x26,5 cm - h 6 cm fori Ø 3,5 mm
Bestseller No. 2
Sopito Schiacciapatate Acciaio Inox Schiacciapatate per Uso Casa
  • 【Efficiente e facile da usare】:Non ti piacerebbe creare una poltiglia perfettamente liscia e morbida con meno sforzo? Con questo...
OffertaBestseller No. 3
Cook Case By Omac Quick Schiacciapatate, Acciaio
  • Ti permette di preparare ottimi e salutari piatti da chef per la tua famiglia

I materiali di realizzazione

Per scegliere bene lo schiacciapatate da utilizzare nella nostra cucina, dobbiamo considerare anche i materiali in cui l’utensile è realizzato. Dal punto di vista generale la maggior parte degli schiacciapatate manuali è composta da parti metalliche.

Di solito si usa l’acciaio inossidabile, perché è molto resistente e capace di durare nel tempo. Ma non è solo questo il materiale più utilizzato, visto che in commercio possiamo trovare anche schiacciapatate in alluminio, che sono molto leggeri.

Una particolare attenzione viene data ai manici di questi utensili, che generalmente sono fatti di plastica o di gomma, in modo che l’utente possa esercitare una presa più forte e più precisa.

Gli schiacciapatate elettrici hanno in genere un corpo fatto di plastica ad alta resistenza. All’esterno possono avere delle parti metalliche, ma le lame possono essere realizzate anch’esse in plastica resistente.

Il design dello schiacciapatate

Possiamo scegliere fra diverse forme e design per quanto riguarda lo schiacciapatate da acquistare per utilizzarlo in cucina. Una certa attenzione deve essere rivolta anche a questa caratteristica, perché essa ha la sua importanza non soltanto dal punto di vista estetico.

In questo senso si deve considerare soprattutto lo stile del manico, che per un maggiore comfort nell’utilizzo dovrebbe essere sagomato e rivestito anche con materiali antiscivolo.

Alcuni schiacciapatate sono dotati anche di un anello, in modo da poter essere appesi quando non vengono utilizzati. Il design e i materiali di realizzazione ci inducono anche a considerare come sia possibile pulire l’utensile. Alcuni possono essere lavati in lavastoviglie e atri vanno puliti manualmente con prodotti e spugne adatti. In genere quelli lavabili soltanto manualmente hanno un costo più basso.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x